Category

Parola

Category

Parole per ascoltare la Parola

Ne proposero due: Giuseppe, detto Barsabba, soprannominato Giusto, e Mattia. Poi pregarono dicendo: «Tu, Signore, che conosci il cuore di tutti, mostra quale di questi due tu hai scelto…

Impariamo a pregare Dio perché ci mostri le sue scelte!
dL

In lui ci ha scelti prima della creazione del mondo per essere santi e immacolati di fronte a lui nella carità, predestinandoci a essere per lui figli adottivi mediante Gesù Cristo…

La “predestinazione” non è che alcuni hanno in tasca il biglietto vincente e altri no. È che siamo tutti figli da sempre!
dL

Mentre li benediceva, si staccò da loro e veniva portato su, in cielo. Ed essi si prostrarono davanti a lui; poi tornarono a Gerusalemme con grande gioia e stavano sempre nel tempio lodando Dio.

Un distacco che riempie di gioia!!!
dL

Uomini, voi sapete che da questa attività proviene il nostro benessere…

È comprensibile che toccare gli interessi sia un problema. Il guaio capita quando si usa la divinità per difendere i propri interessi. Anzi, addirittura gli interessi generati dal culto della divinità!
dL

Ma, poiché alcuni si ostinavano e si rifiutavano di credere, dicendo male in pubblico di questa Via, si allontanò da loro, separò i discepoli e continuò a discutere ogni giorno nella scuola di Tiranno. Questo durò per due anni, e così tutti gli abitanti della provincia d’Asia, Giudei e Greci, poterono ascoltare la parola del Signore.

Mal che vada, va sempre bene!
dL

Qui trovò un Giudeo di nome Aquila, nativo del Ponto, arrivato poco prima dall’Italia, con la moglie Priscilla, in seguito all’ordine di Claudio che allontanava da Roma tutti i Giudei. Paolo si recò da loro e, poiché erano del medesimo mestiere, si stabilì in casa loro e lavorava. Di mestiere, infatti, erano fabbricanti di tende.

Con tutto il mondo a cui annunciare il vangelo… ci si può fermare a fabbricare tende!
dL

Quando sentirono parlare di risurrezione dei morti, alcuni lo deridevano, altri dicevano: «Su questo ti sentiremo un’altra volta». Così Paolo si allontanò da loro. Ma alcuni si unirono a lui e divennero credenti: fra questi anche Dionigi, membro dell’Areòpago, una donna di nome Dàmaris e altri con loro.

Non lo ha creduto nessuno. Tranne qualcuno!
dL