“Ali”

Sacramenti

Tre sono gli appuntamenti che ci aiuteranno a vivere il 90esimo della consacrazione di Santa Maria Beltrade: la Messa del 12 dicembre (giorno esatto della consacrazione), la sera del 15 con musica e immagini (con una spiegazione dei dipinti della chiesa) e poi, domenica 17, qualcosa di veramente speciale: sarà chiesto a tutti coloro che hanno ricevuto quest’anno il Battesimo, la Prima Comunione, la Cresima o il Matrimonio, di venire a Messa e ricevere una luce… da diffondere!
Sì, perché “non può restare nascosta una città che sta sopra un monte, né si accende una lampada per metterla sotto il moggio”!
La chiesa è quel luogo dove riceviamo i sacramenti, ma cosa sono i sacramenti se non una luce che arde e risplende?! Un dono che non può essere solamente ricevuto perché se davvero lo ricevi diventa luce per tutti!
Le famiglie riceveranno una lampada da portare a casa loro e una lampada da consegnare ad un’altra famiglia come segno della benedizione di Dio che comunque è destinata ad ogni uomo e donna del nostro quartiere e del mondo intero. Ecco come faremo le benedizioni quest’anno!
È uscito venerdì il rapporto del Censis (leggetelo!) che parla degli italiani come “ciechi dinanzi ai presagi” ed afferma che “alcuni processi economici e sociali largamente prevedibili nei loro effetti sembrano rimossi dall’agenda collettiva del Paese” e che “l’insipienza di fronte ai cupi presagi si traduce in una colpevole irresolutezza”. E ancora: “La società italiana sembra affetta da sonnambulismo, precipitata in un sonno profondo…”.
Ma i cristiani italiani sapranno essere luce?! Sapremo noi, ciascuno di noi, ardere per i doni ricevuti e quindi irraggiare la luce che salva?!
don Lorenzo

Cosi pronti!

DOMENICA 10 dicembre ore 10.15
Caffè – incontro – Messa e aperitivo
Per tutti i nonni del catechismo

Stavo sistemando l’orologio nel cortile dell’oratorio “Non funziona don?” “Ogni tanto rimane indietro.. Ci tengo molto a questo orologio: era di mio papà!” rispondo io. “Lo lasci a me, io me ne intendo –risponde il nonno – è il mio lavoro!” Una occhiata rapida e mi dice: “Sicuramente è la pila: me lo lasci che domani sera glielo riporto!”. Così  l’indomani puntuale ho ritrovato il mio orologio in un sacchetto preciso con le lancette funzionanti e con il sorriso soddisfatto di un amico che è riuscito a sorprendermi.
Ecco i nonni ci sorprendono! La loro presenza in oratorio è così delicata: quasi in punta di piedi varcano il cancello e spesso stanno lì quasi in disparte a vigilare sul gioco, a rammentare un comportamento rispettoso, a suggerire una piccola spesa al bar.. a dar fiducia ai loro figli che hanno deciso di mandare i nipoti al catechismo.
Nonni e catechismo: possiamo parlarne un po’? Cari amici sopra i “60” vi va di fare un incontro sulla vostra esperienza di fede? Siete così preziosi per il cammino dei vostri nipoti: sempre così pronti!
don Giuseppe

PREGHIERE DEI FEDELI

Preghiamo insieme e diciamo: Vieni, Signore Gesù.

Il Signore vi faccia crescere e sovrabbondare nell’amore. Solo in comunione di vita con Gesù noi possiamo divenire suoi strumenti che possono curare, guarire, accogliere, aprire a nuova speranza in un mondo chiuso in sé stesso. Signore facci buona notizia per tutti, Vangelo vivo, nuova speranza. Ti preghiamo.
Il Signore ne ha bisogno. Il Signore ha bisogno di ognuno di noi e ci esorta ad andare avanti, a proseguire nel cammino. Perché nelle nostre case, mentre completiamo il presepe, ci sia spazio per l’ascolto della voce di Gesù nella preghiera e nella lettura del Vangelo. Ti preghiamo.
Nascondi i dispersi, non tradire i fuggiaschi. Per i profughi, i senza casa, coloro che cercano rifugio: la Provvidenza di Dio li guidi al meglio e ci sia più solidarietà e accoglienza senza ostilità e razzismo. Ti preghiamo.
Portarono il puledro a Gesù. Vorremmo un bel destriero per il Maestro, rimaniamo male quando vediamo Gesù arrivare sull’asinello, che sembra non avere la forza di portarlo. Per la nostra città che si addobba di luci per Natale, perché ci sia spazio per l’umiltà nei rapporti e la solidarietà verso i poveri. Ti preghiamo.
Benedetto il Regno che viene! Un pensiero per chi non è mai ricordato anche tra i defunti, per le famiglie nel dolore per la scomparsa di un loro caro, per le persone uccise dall’odio e dalla guerra. (In particolare preghiamo per …) Ti preghiamo.

Giovedì 7 Sant’Ambrogio

9.00     Messa della Festa di Sant’Ambrogio solo a SMB
18.15     Messa prefestiva dell’Immacolata  (SMB e SGA)

Venerdì 8 Immacolata

Orari delle Messe come alla domenica

-> Scarica Ali_224_03-12-2023.pdf