Archive

Febbraio 2022

Browsing

“Perché mangia e beve insieme ai pubblicani e ai peccatori?”. Ci sono diversi modi di farsi domande. Se gli scribi e i farisei avessero custodito questa domanda con intenzione sincera, probabilmente avrebbero potuto aprire gli occhi e accorgersi che Gesù era venuto anche per loro! Ma la loro domanda era già un giudizio, una condanna. Custodire sinceramente una domanda significa essere disponibili a ricevere una risposta inaspettata, aprirsi alla novità, addirittura concepire qualcosa che sembrava inconcepibile! Appunto… persino la vita…

Fidanzati, giovani coppie, sposati e non sposati, con figli e senza figli… gente che “sta mettendo su casa” Sabato 19 a San Gabriele • 16.00 merenda • 17.00 confronto con Roberta Fumagalli (esperta di conduzione di gruppi familiari e counselor presso il Centro Giovani Coppie San Fedele) Abitare con l’altro (dinamiche relazionali di una giovane coppia, le insidie e le risorse che possiamo trovare per superarle)

E se il tuo piede ti è motivo di scandalo, taglialo: è meglio per te entrare nella vita con un piede solo, anziché con i due piedi essere gettato nella Geènna.

Lo capiscono tutti: meglio perdere un piede che morire. Ma il coraggio di tagliare ciò che dà scandalo non viene dalla paura di morire. Più persuasiva, forse, la consapevolezza di cosa voglia dire scandalizzare.
dL

Giovanni disse al Signore Gesù: «Maestro, abbiamo visto uno che scacciava demòni nel tuo nome e volevamo impedirglielo, perché non ci seguiva».

Maestro, abbiamo visto uno che scacciava demòni nel tuo nome… qualsiasi conseguenza logica è molto diversa da quella che Giovanni racconta. Che, pure, noi capiamo benissimo perché ci siamo abituati a “logiche” del tutto illogiche!
dL

Questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno demòni, parleranno lingue nuove, prenderanno in mano serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno; imporranno le mani ai malati e questi guariranno.

Cirillo e Metodio hanno parlato una lingua nuova… addirittura inventandone l’alfabeto. Forse oggi, con tutto il veleno che beviamo ogni giorno… dobbiamo credere che davvero possiamo non essere avvelenati e velenosi!
dL

Uno di loro, vedendosi guarito, tornò indietro lodando Dio a gran voce, e si prostrò davanti a Gesù, ai suoi piedi, per ringraziarlo.

“Vedersi guariti” significa consapevolezza della malattia e della guarigione… ricevuta – appunto! – in dono.
dL

Molto di più: innamorati! Se c’è una cosa che mi fa impressione è vedere ragazzi giovani che “sono insieme” (si dice così… ma chissà cosa vuol dire?!) e che il più delle volte hanno il muso. Insomma… se non siete contenti mollatevi!!! Ma appunto, essere contenti dovrebbe essere scontato, però c’è molto di più. Cosa? Domani è San Valentino e… forse ne sapete più di me! Però credo di poter dire che essere innamorati è una delle condizioni più belle…