Archive

Maggio 2020

Browsing

Venne all’improvviso dal cielo un fragore, quasi un vento che si abbatte impetuoso, e riempì tutta la casa dove stavano.

Lui arriva all’improvviso! Se arriva quando e come te lo aspetti, dubita fortemente che sia lo Spirito santo!
dL

Tutti (giustamente!) chiedono e i Vescovi rispondono: “Non sarà possibile questa estate organizzare l’Oratorio Estivo, il Grest, il Cre: il perdurare della pandemia e la complessità delle misure per contenerla creano una situazione imprevedibile, drammatica, complicata, che rende impraticabili le forme consuete della proposta educativa della comunità cristiana”. (Comunicato dei Vescovi della Lombardia del 20.05.2020). Quindi se pensate all’Oratorio estivo come lo abbiamo sempre fatto, la risposta è chiara: quest’anno non ci sarà. Se riuscite ad organizzarvi diversamente, fate bene…

Così io sono ai suoi occhi come colei che procura pace!

Chi non sarebbe felice di una donna così?! Chi ci procura quella pace che cerchiamo in ogni istante della nostra vita? Se ha osato la Scrittura… possiamo osare anche noi almeno desiderare di addormentarci ogni sera tra le braccia di questa donna meravigliosa!

Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; poiché invece non siete del mondo, ma vi ho scelti io dal mondo, per questo il mondo vi odia.

Beh… ci vuole consapevolezza: se sei di Gesù, non sei di nessun altro. E se qualcuno ti volesse potrebbe odiarti se non riesce ad averti.
dL

Voi siete miei amici, se fate ciò che io vi comando.

Sembrerebbe quasi una battuta! Se non fosse che subito dopo si legge: “Questo vi comando: che vi amiate gli uni gli altri”. E dunque il significato è ben chiaro: non pensare di poterti pensare amico di Dio se non sai amare il fratello.
dL

Fratelli, fatevi insieme miei imitatori e guardate quelli che si comportano secondo l’esempio che avete in noi. Perché molti – ve l’ho già detto più volte e ora, con le lacrime agli occhi, ve lo ripeto – si comportano da nemici della croce di Cristo. La loro sorte finale sarà la perdizione, il ventre è il loro dio. Si vantano di ciò di cui dovrebbero vergognarsi e non pensano che alle cose della terra.

Di cosa mi vergogno? (non è una domanda banale!)
dL

In quello stesso giorno due discepoli del Signore Gesù erano in cammino per un villaggio di nome Èmmaus, distante circa undici chilometri da Gerusalemme, e conversavano tra loro di tutto quello che era accaduto.

Poi capita tutto quello che capita, ma la situazione di partenza è quella di due discepoli che camminano e conversano tra loro sull’accaduto… si potrebbe provare a rivivere quella situazione!
dL

Prima della Cresima si imparano a memoria “i sette doni” dello Spirito santo. Qualcuno poi li ricorda per tutta la vita. Dipende dalla memoria, ma soprattutto da quanto uno li usa e li sa riconoscere. Potremmo dire che quei sette doni che impariamo a memoria caratterizzano lo Spirito, ma poi… i suoi doni sono infiniti! Certo è che dove c’è lo Spirito del Risorto arrivano anche i suoi doni e quindi se riconosciamo i suoi doni… vediamo il Risorto in…