Archive

Dicembre 2019

Browsing

Una donna dalla folla alzò la voce e disse al Signore Gesù: «Beato il grembo che ti ha portato e il seno che ti ha allattato!». Ma egli disse: «Beati piuttosto coloro che ascoltano la parola di Dio e la osservano!».

Gesù dirotta i complimenti non tanto per fare lo scontroso, ma perché indica sempre il bene vero!
dL

La guerra, lo sappiamo, comincia spesso con l’insofferenza per la diversità dell’altro, che fomenta il desiderio di possesso e la volontà di dominio. Nasce nel cuore dell’uomo dall’egoismo e dalla superbia, dall’odio che induce a distruggere, a rinchiudere l’altro in un’immagine negativa, ad escluderlo e cancellarlo. La guerra si nutre di perversione delle relazioni, di ambizioni egemoniche, di abusi di potere, di paura dell’altro e della differenza vista come ostacolo; e nello stesso tempo alimenta tutto questo. Risulta paradossale, come…

«Gloria a Dio nel più alto dei cieli e sulla terra pace agli uomini, che egli ama»

Non possiamo che constatare di essere molto lontani sia dalla pace che dalla Gloria! Però… “ci è stato dato un figlio”! E per essergli genitori siamo costretti ad uscire dai nostri egoismi.
dL

Così Booz prese in moglie Rut. Egli si unì a lei e il Signore le accordò di concepire: ella partorì un figlio. E lo chiamarono Obed. Egli fu il padre di Iesse, padre di Davide.

Grazie Rut, perché ogni anno torni a ricordarci che l’illusoria linearità dei nostri schemi viene sempre perfezionata dall’imprevedibile fantasia di Dio!
dL